teicos si racconta
sfoglia le news

Sharing Cities. Inaugurato il secondo condominio e presentato il manuale per la casa efficiente.

Articolo del 28 settembre 2018 / Tutti le news

Teicos Group e Legambiente Lombardia, insieme all’assessore all’Economia urbana e Lavoro Cristina Tajani e al responsabile della Direzione Economia Urbana e Lavoro del Comune di Milano Renato Galliano, hanno inaugurato coi residenti di via Bernardino Verro 78 b/c il secondo condominio Sharing Cities. All’inaugurazione è stata invitata anche l’agenzia nazionale ENEA con cui si sta costruendo una collaborazione al fine di portare le best practices di Sharing Cities sui condomini nella campagna informazione e formazione “Italia in classe A” condotta da ENEA per conto del Ministero dello Sviluppo Economico.

In occasione dell’evento, è stato consegnato ai condomini il manuale redatto da Teicos e Legambiente per ottenere le massime prestazioni energetiche dal proprio condominio riqualificato: “Vivere bene in una casa efficiente”. Uno strumento per semplificare la comunicazione più tecnica su come gestire la quotidianità in una casa riqualificata per poterne ottimizzare al massimo le prestazioni. Questo manuale è scaricabile gratuitamente da tutti i cittadini interessati al sito italiano di Sharing Cities.

Il condominio di via Verro è stato interessato da una profonda azione di ristrutturazione ed efficientamento passando da una classe energetica D a una B. È il condominio che ha ricevuto il finanziamento europeo più ingente, pari a 150 mila euro su un costo totale di progetto di 350mila euro. La riqualificazione consentirà alle famiglie un risparmio energetico complessivo in bolletta  condominiale fino al 52%; il condominio arriverà a risparmiare 65.000 kg di emissioni di CO2 annue, equivalenti all'assorbimento di un nuovo bosco in cui si sviluppino 870 alberi.

Gli interventi sullo stabile di via Verro sono stati molteplici: dalla posa dei cappotti esterni, all'isolamento dei controsoffitti, passando per l'installazione delle valvole termostatiche, il controllo e la regolazione a distanza degli impianti e la sperimentazione di un innovativo sistema per l'autoproduzione di energia da fonte rinnovabile, in questo caso il solare fotovoltaico. Una parte dell'energia prodotta viene auto-consumata localmente dalle utenze comuni condominiali evitando l'acquisto da soggetti esterni, mentre una parte in eccedenza viene ceduta alla rete che la rimborserà a un prezzo conveniente.

Un innovativo sistema di gestione dell'energia operante in una logica IoT (Internet delle cose), sviluppato dal partner di progetto Future Energy Srl, raccoglierà i dati di comfort all'interno e all'esterno degli edifici, misurerà i consumi e la produzione di energia a livello di distretto per analizzare gli effetti dei diversi interventi di ricondizionamento e la loro interazione, oltre a studiare ulteriori possibili logiche di ottimizzazione energetica su scala cittadina.

A questo link puoi scaricare il manuale "Vivere bene in una casa energeticamente efficiente"

condividi
torna alla
sezione news