close

Tu sei qui

Recupero abitativo del sottotetto

La Legge Regionale n. 15/1996, integrata e modificata con le successive Leggi Regionali n. 22/1999, 18/2001 e 12/2005, consente di rendere abitabili i sottotetti esistenti nella Regione Lombardia.

La normativa permette il recupero abitativo a condizione che:

  • l’altezza media ponderale delle singole unità abitative risulti superiore a 2,40 m (e 2,10 m per i Comuni situati a più di 600 m di altezza)
  • l’altezza minima delle strutture del tetto sia di 1,50 m.

La legge consente di modificare le altezze della gronda e del colmo e di variare entro certi limiti la pendenza del tetto. Devono tuttavia essere rispettate le altezze massime previste dal Piano Regolatore per le facciate e le linee di colmo.


Fino al 30 giugno 2013 il recupero è agevolato al 50%

Il recupero abitativo del sottotetto rientra tra gli interventi di ristrutturazione edilizia che possono godere dell’agevolazione fiscale del 50% in vigore fino al 30 giugno 2013.
L’agevolazione consente di detrarre in 10 anni nella dichiarazione dei redditi le spese sostenute, fino ad un tetto massimo di 96.000 €.
Dopo il 30 giugno 2013 lo sconto fiscale scenderà dal 50 al 36%.



 

Recupero Edilizio