close

SPICA - misurare i risultati della riqualificazione

25/09/2017
Teicos group SPICA riqualificazione

Teicos, in partenariato con Future Energy e CEFRIEL, ha vinto un nuovo progetto di ricerca finanziato da Regione Lombardia: il progetto SPICA. Sempre in linea con la mission aziendale, il progetto sviluppa nuove tecnologie per la riduzione dello spreco energetico negli edifici.

SPICA è un progetto di sviluppo sperimentale finanziato dalla Regione Lombardia. Ha l’obiettivo di definire e implementare a livello di edificio residenziale un kit di strumenti di misura e controllo dei consumi energetici e delle condizioni di comfort interno adatti a facilitare la gestione intelligente dell’energia attraverso sistemi HEMS (Home Energy Management Systems), a definire le misure di efficientamento più adeguate allo stabile e ai suoi abitanti, a prevedere i risparmi ottenibili e a guidare le modifiche di condotta necessarie per ottimizzare i consumi dopo l’intervento.

Il sistema di monitoraggio sarà installato in alcuni edifici milanesi e servirà a raccogliere e trasmettere dati sui consumi termici ed elettrici reali, sulle condizioni di comfort e sulla modalità di fruizione dell’energia e degli ambienti da parte degli inquilini.

Le informazioni così raccolte saranno poi valorizzate in maniera innovativa in diverse modalità: in primo luogo, tali grandezze costituiranno la base di conoscenze comuni tra i tecnici e gli inquilini per sviluppare la progettazione degli interventi di efficientamento energetico. Inoltre, tali informazioni saranno rielaborate allo scopo di verificare il concreto contributo al miglioramento ambientale che gli interventi di efficientamento energetico/termico andranno a comportare. In terzo luogo, tali informazioni saranno utilizzate per comprendere se, contestualmente agli interventi fisici sulle abitazioni, sia possibile osservare una presa di consapevolezza da parte degli inquilini sulle problematiche ambientali e un conseguente cambiamento comportamentale. Nello stesso tempo, il sistema permetterà di valutare se, una volta realizzato l’intervento, le attese di risparmio energetico saranno effettivamente raggiunte.

A partire dai dati monitorati si definiranno attività di engagement (per esempio attraverso approcci di crowdsourcing basati su gamification) rivolte agli inquilini, i quali assumeranno quindi un ruolo di “prosumer” di parte delle informazioni raccolte dal progetto.