close

Intervento di impermeabilizzazione in via Fiori Oscuri a Milano

28/09/2017
teicos impermeabilizzazione via fiori oscuri milano

Teicos si è occupata della risoluzione di un problema di inflitrazione d'acqua dal cortile al piano box in un immobile condominiale in via dei Fiori Oscuri n.4 a Milano, dove lo stato di fatto iniziale dei plafoni era molto critico e necessitava di un intervento. Come prima cosa sono state rimosse aiuole e piante oltre che tutta la terra del cortile ed è stato eliminato anche uno strato di alleggerimento con mattoni forati posato tempo prima; così facendo si è arrivati all'individuazione di una piccola cappa cementizia che ricopriva la guaina esistente. I tecnici hanno quindi verificato lo stato della guaina e le pendenze esistenti, decidendo di posizionare la nuova guaina su questa. Sulla zona dell'aiuola è stato realizzato un triplo strato di guaine impermeabilizzanti previa stesura di un apposito primer adeguato a questo tipo di interventi. Abbiamo poi protetto la guaina con un telo e su questo è stato realizzato uno strato drenante di 10 cm con un prodotto specifico per giardini pensili (Leca Drain- prodotto Laterlite). Il lavoro di impermeabilizzazione è stato completato anche nei muretti di contenimento delle aiuole, previa rimozione dei marmi e ricostruzione del piano degli stessi. Dai muretti poi le guaine sono state posate anche sui vialetti con risvolto finale sulla zoccolatura esistente dell’edificio. In corrispondenza dei vialetti è stato steso il primer con un doppio strato manto impermeabile, costituito da un doppio strato di membrana bitumepolimero elastomerica posata a strati incorciati.

IL PUNTO PIU' CRITICO DEL LAVORO

Il punto più critico da impermeabilizzare era il vialetto centrale del cortile condominiale: numerose infiltrazioni e mancanza di punti di scarico diversi dalle stesse aiuole.Si è quindi deciso di realizzare un bocchettone di scarico al di sotto della striscia centrale di ciottoli, rivestimento da cui l’acqua col tempo riesce a passare e una volta raggiunta la guaina le pendenze la portano al nuovo bocchettone, anziché averne il ristagno. Demoliti i rivestimenti esistenti è stato creato anche qui, sempre con il prodotto Leca Drain, un massetto drenante su cui sono state posate le lastre per la pavimentazione su sabbia e cemento. È stato ripristinato lo stesso identico disegno a cui i condomini erano particolarmente affezionati; particolare attenzione si è avuta soprattutto nelle finiture del cortile, dove il ciottolo è stato posato di testa con una trama molto fitta, come da sua caratteristica originaria. Terminate le impermeabilizzazioni è iniziato il risanamento strutturale del plafone del box.