close

Ecobonus, istruzioni per l'uso

02/10/2017

"L'Ecobonus del 70 o 75% va calcolato sull'ammontare complessivo delle spese non superiore a 40.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio", è quanto si legge dalll'ultima guida dell'Agenzia delle Entrate in data 12 settembre 2017. Inoltre, il doumento spiega che le detrazioni sono state estese anche alle spese effettuate nel 2017 per acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative, finalizzati ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte dei singoli utenti o a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti. La nuova guida fornisce informazioni anche relativamente alla cessione del credito alla luce di un recente provvedimento del 28 agosto 2017 n.165110.Tutti i dettagli su www.agenziaentrate.gov.it. Ecco un piccolo riepilogo per punti.

REQUISITI GENERALI

Alla data di richiesta di detrazione, l'edificio deve essere accatastato o con iter di accatastamento in corso. L'immobile deve essere dotato di impianto di riscaldamento (centralizzato o impianti autonomi) secondo la definizione del dlgs 192/2005.

CHI PUO' USUFRUIRNE

Coloro che sostengono spese di riqualificazione energetica e gli aventi diritto sulle unità immobiliari costituenti l'edificio in regola con il pagamento dei tributi previsti. È possibile per tutti i contribuenti, in luogo delle detrazioni, optare per la cessione del credito.

REQUISITI TECNICI SPECIFICI

L'intervento deve riguardare le parti comuni di edifici condominiali delimitanti il volume riscaldato verso l'esterno e/o vani non riscaldati e/o il terreno e interessare più del 25% della superficie disperdente. Deve configurarsi come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (no nuova realizzazione in ampliamento). Può comprendere, se i lavori sono eseguiti contestualmente, anche la sostituzione degli infissi e l'installazione delle schermature solari, purchè inseriti nei lavori previsti nella stessa relazione tecnica, di cui comma 1 dell'articolo 8 del dlgs 192/2005, e insistenti sulle stesse strutture esterne oggetto dell'intervento.

LIMITI DI SPESA

Le detrazioni sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 40.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio. Sono ammesse le spese sostenute dal 1° gennaio 2017.